ITALY UNDER another so called “SPECULATION” ATTACK

WHAT IF iRAGLIA HAD TO DEFAULT?

TOO BIG TO BE BAILED OUT … OR: A GREEK SALAD?

ENGLISH ABSTRACT As Spain eventually recovers, the chances of an Italian crisis become bigger and bigger. In case of an Italian default, here are some speculative ways out:

a) annexion of Northern Italy to Germany is the 1st best, provided the chances of pursuing EU as a “fantastic object” (G Soros, after David Tuckett) are negligible; problem is persauding the German people.

b) 2nd best is an international protectorate or – de facto –  an IMF temporary dictatorship, as in any other undeveloped country.

c) I can’t  figure out realistic intermediate solutions, since the Monti gov. experiment has definitely shown that the Italian corporate society, and even more its out of law Southern regions, do not want to cure the cancer. Nonetheless, Fabrizio Goria reports today (June 13) that a LAST CALL internatonal network for a controlled default of  Italy might take place, namely from next January the 1st.

d) We are left with Tango bonds, Italy’s default and sorting out of the €: a dead end. And no solution at all, since until 1′ before the exit, Italy might still engender a domino, worsening furtherly the ongoing #GOD (#GreatOECDepression).

More: if you can read Italian, just give a look to the international plans on the “almost impossible” bailout of Italy’s €2 trillions sovereign debt, through a forced rescheduling in 2013, as anticipated by the quoted Goria’s paper:

http://www.linkiesta.it/ristrutturazione-debito-italia-tesoro

Picture: an outstanding view of the European side of Italy; Val di FUNES, SANTA MADDALENA and the AMAZING Puez Odle in the background (got via Luigi Zoppoli).

Mercoledi 13 giugno

1 ora fa il bravo Fabrizio Goria esce sul sito de Linkiesta.it con le anticipazioni – chiave sul vertice di ieri sera di FullMonti con ABC.
Ne escono 2 scenari, a seconda se il costo sovrano salga quest’estate oltre il 6% o >10%.
Nel secondo caso, si va ad una soluzione greca di FALLIMENTO CONTROLLATO PER ALLUNGAMENTO E CONSOLIDAMENTI FORZOSO DEL DEBITO SOVRANO: giuridicamente assai più facile  in Italia grazie al furbastro e  “lungimirante” dpr 2003/398 che all’art. 3 consente qualsiasi ristrutturazione per DM.
Quanto al fronte di tutte le istituzioni europee e globali, verrebbero in soccorso all’iRaglia  con una capacità potenziale > €1 tri (0,7 tri i firewalls europei, 0,3 IMF e la BCE a varcare il taboo di comprare bot). Di più:  http://www.linkiesta.it/ristrutturazione-debito-italia-tesoro

Martedi 12 giugno

Man mano che la Spagna leva – se le leva – le castagne dal fuoco, passa oltre il 50% (ad es. da un 40 verso un 60%) la Prob attesa di un default dell’iRaglia. Questo tuttavia ha ben poche possibilità di essere bailed out in modo ordinato e caritatevole, senza una soluzione fallimentare alla tango-bond. Nessuno infatti ha i fondi per salvare l’iRaglia e le sue 2 banche duopoliste decotte, che insieme fanno più del PIL nazionale  (UniDebit poi, ridotta ad un autentico buco nero da Profumo, con la sua sciocca avventura nell’Est Europeo). Solo IMF, pur non avendo i fondi, potrebbe bluffare ed essere credibile.
Le soluzioni di governance possibili in caso di default: 1. l’annessione alla Germania (almeno del Nord Italia) è senz’altro quella OTTIMALE TRA QUELLE POSSIBILI, ossia con Prob significativamente positiva (vedi punto 3 sotto); però non passerebbe MAI ad un referendum in Germania (in iRaglia non lo faranno proprio: siete Sudditi, no?).
  • 2. Golpe ed instaurazione  – come in qualsiasi altro paese post-coloniale, quello iRagliano sarebbe un caso di caduta da finto, artificiale Centro a naturale Periferia – di una dittatura IMF in iRaglia, con sospensione di Costituzione e tutti i suoi organi di qui a 2-3 anni, sino al riordino interno e la ripresa mondiale. Una soluzione sub-ottimale rispetto ad 1, ma sempre efficace e del tutto praticabile. Ordine pubblico? Appaltarlo al KGB che sta facendo faville a Mosca (APPLAUSI! BRAVI! Ed anche così CARINI: senza torcere 1 capello).
3 – … – n-1. Tutte le soluzioni intermedie, 3rd, 4th, …,  (n-1) best:  sono BLOCCATE dalla natura balkanizzata a caste, corporativa e\o mafiosa di tutta la società civile e delle strutture sociali iRagliane, dall’Alpe all’Africa. Il governo FullMonti, pur ed anzi proprio con tutti i suoi difetti e limiti, è stato l’ultimo e DEFINITIVO esperimento in quest’àmbito. Siete IRRIFORMABILI. Vie normali chiuse, in una società ultra-bloccata, malata e degenere nell’anima come nei suoi corpi, individuali ed intermedi.
D’altro canto, esiste sì una Prob €psilon prossima a 0 che la catastrofe continentale ridia vigore ad una €uropa proprio in zona Cesarini (il senso del discorso di George Soros cui ho assistito al Teatro Sociale di Trento il 2 giugno: avete 3 mesi di tempo), addirittura – idealmente – come Stato IperFecoming_soon_financial_turmoil_in_europe_and_the_united_states_essaysderale, Flessibile e (ossimoro, fascino, contraddizione) Liberale. Lo psicanalitico “oggetto meraviglioso” di Soros. Ma non vedo gambe nemmeno per le Utopie contraddittorie, di questi tempi. Ossia questa 1st best ipotetica si moltiplica per una Prob nulla, e fuoriesce dal choice set, nel mio range di scenari.
E’ un caso-limite fuori range: sempre un benchmark, tuttavia. Dal quale valutare l’ottimalità di una DIVISIONE DELL’UNITA’ NAZIONALE FORZOSA, in caso di DEFAULT – FALLIMENTO dell’I-RAGLIA.
Esattamente come, alla scala continentale, Soros opina (ed argomenta nel libro, in tutti i suoi articoli recenti ed a Trento) che, se cedesse l’€, verrebbe giù tutta la costruzione europea sino ai mercati unificati e Schengen (essendo, dice, una “bolla politica” che non stava in piedi se non camminando). Non so se una disgregazione simile valga come previsione per lo Stato-Nazione iRaglia, ma la propongo come obiettivo e forzatura.
Da notare che la Lagarde, direttrice IMF, si è allineata alla sostanza dell’analisi e PREVISIONE di Soros (che già a Trento aveva raccolto consenso tra i premi Nobel presenti). 3 mesi di vita dell’€ senza una svolta radicale.
  • N come AFRICA, appunto. N COME NON-SOLUZIONE. Sentiero naturale\neutrale, il  PUNTO DI ATTRAZIONE SENZA CHOC ESOGENI è la devastante via afro-argentina che cancella almeno per decenni l’Italia dal novero dei paesi avanzati; e rischia (senza firewalls formidabili) di ingrippare persino l’economia mondiale già in Grande Depressione, rigettandola in deflazione e recessione aperta come nel 2008-9. L’iRaglia esce dai mercati finanziari e non ci rientra più, per la gioia dei populisti; fuori dall’€, la £ si avviterebbe tendendo decisamente a 0, uccidendo per anni ed anni tutto ciò che si muove in una economia geograficamente importatrice di energia e risorse primarie. Sulla rinascita, ne riparleremo dopo molti anni e cadaveri, se e solo se l’Europa soravvvivesse.
In tale ultimo caso, i vari Mussolini in panchina, come Grullo e Travaglio, anziché essere ridicolizzati come sub-1, annientati o assassinati sub-2, o rompere sempre i coglioni sub-3,  scatenerebbero una GUERRA CIVILE tra loro, al fine di assumere il titolo di Bokassa d’iRaglia a vita; o a dinastia. Sono gli eredi legittimi del A) Duce etiopico e B) Cavaliere libico, ma di serie C.
Advertisements

Grecia e non solo: il rimbalzo del subcrime sovrano

i segnali di una svolta deflattiva nei mercati covavano da mesi, ne abbiamo discusso qui e lo sapevamo.
Si è sovrapposta negli ultimi mesi la precipitazione della crisi del debito sovrano, per i ruoli degli Stati di ultimi creditori nell’ammortizzare il “buco nero” della Grande Finanza. E le crepe aperte tra le diverse velocità e strutture compresenti nella regione poco ottimale €.
Ma ora i 2 fenomeni (crisi privata e  pubblica) potrebbero anche carburarsi a vicenda, con una bella auto-catalisi da far tremare i polsi. Corvaccio Roubini dice che non è esclusa un’implosione dell’€. E come dargli torto? Non è esclusa affatto, la si gioca nella evoluzione ed autogenesi della crisi.
E smettiamola con posizioni partigiane e superficiali sulla conduzione della crisi di Atene: chapeau al sangue freddo sia di Angela che di Papageorgiou Jr! Basta anche con l’anti-politica:  Antipolitici da 1 a  5 stelle, AVETE ROTTO I  C O G  L I O N I! Questi politici qui (alcuni) hanno le palle e se le giocano pure (voi no). Sono condizioni strutturali E della economia E degli assetti politici di Bruxelles che non hanno retto allo stress. Meno male, così ora qualcosa, in peggio o meglio cambierà.
LA NOVITA’ è che oggi (giovedi 6 maggio) la crisi si ri-privatizza – cedono, si crepano le obbligazioni corporate. Dalla inc**ata  selvaggia e senza vaselina ai cittadini taxpayers, il cerino ripassa anche nelle ricche casseforti dei capitalisti?
DAL TWITTER E BLOG di  @zerohedge oggi giovedi 6 maggio segnaliamo questi 3 “telegrammi”:
1) European Corporate CDS Blowing Out Wider, Xover At 505, HiVol At 152 bps, Public Funding Crisis Becoming Private Again http://bit.ly/daxt0x
2) (ore 13) rumor of Italy downgrade by S&P >> COMMENTO – di qui una polemica furibonda oggi, con Moody che  vede nero e non risparmia l’ Italia e le sue Bancone (too big to fail). Toccata sull’orgoglio, Banca d’Italia ragiona bene a difesa del sistema (ma continua a non dire cosa non va nelle banche). Tremonti se la cava con “Italia vaccinata” non può andare in crisi ?!? (le sue solite imbecillità: lui è anti-proverbiale; razzola  così così, ma predica che è uno schifo; come dimostra il bel libro di Noise From America)
3) New post: Moody’s Sees Contagion Risk For European Banking System http://tinyurl.com/3y52e6h
Poi oggi Piazza Affari ha avuto un grosso scossone al RIBASSO, m ogni medaglia ha il suo rovescio:
wsj
European stock markets have slumped in recent weeks amid fears of contagion from the euro zone sovereign debt crisis. But that may be creating buying opportunities among some European blue chip stocks

http://online.wsj.com/article/SB10001424052748704370704575228150078387286.html?mod=djemheard_t


Per l’Italia, si rimanda per l’essenziale (non c’è proprio pericolo AD OGGI, ma pure nulla di stabile) all’editoriale di Alesina su Il Sole di martedi: RIFORME SUBITO / Farà bene all’Italia un esame di greco. Diciamo  che Tremonti si rivaluta in questa contingenza rispetto a certe critiche al suo operato (non le nostre), ma la sua proverbiale prudenza potrebbe presto non bastare, nello scenario delineato sopra.
In caso di precipitazione, data l’instabilità politica STRUTTURALE dell’Italia (inettitudine assoluta del Ducetto di Arcore, e sua mancanza di maggioranza senza Fini) il cocktail non sarebbe Molotov ma Nucleare. Con rischio di default paese assieme ad elezioni anticipate svolte in condizioni pazzesche e “greche” (anzi peggiori: lì chi governa ha il polso fermo ed il sostegno popolare). Il tutto aggravato dalla nota imbecillità storica della Sinistra Italiana: una sinistra evoluta, moderata e non ideologica avrebbe ucciso il Berlusconismo nella culla, e non saremmo qui ma altrove. Con un debito inferiore al pil, ed un pil assai più vasto. A fare club con la Germania.
Published in: on May 6, 2010 at 3:35 pm  Leave a Comment  
Tags: , , ,

Subcrime-2 is paneuropean. Attila returns!

http://grapes-of-wrath.ilcannocchiale.it/post/2189528.html

We have this blogpost IN ITALIAN, where we reifly argue why and how a  Paneuropean Subcrime-2 is already on the move, and no one else can stop it, TOO LATE. A number of quite interesting consequences, in a von Hayek Angel sense:

an Angel comes to make you pay your wrongdoings, and also those of the Prime and Finance Ministers, or CEO that came before and believed in so called “neo-liberal” (where liberty has no room) bullshits and irresponsibility,  or “bonanzas” and bubbles.

Austria and Sweden, in the West, will be killed by the Eastern Tsunami; they earned mountains of extra-profits, “bonanza” from the transition to capitalism in their neighbour countries. Now they’ll lose everything, and much more than that.

UniCredit is already a re-nationalised Bank (a Guinness: its Credito Italiano component, will have been rescued in both Great Depressions: 1934 and 2009). Aready,  in the market expectations,  otherwise its Friday closure would not have been  but epsilon.

– Let us bet, on InTrade and elsewere, about the parity  € = $ before … (I wan’t tell you my bet date, but I already gave you here A LOT of info, and based ON FUNDAMENTALS; better: ON DYNAMIC ATTRACTORS; as for the date, monitor InTrade, ’cause I move some small capitals on those future markets, and I might make critical mass…).

INCIPIT of the last grapes-of-wrath post:

Svelato il Mistero di Scilla e Cariddi: perché non si fa il Ponte, e  non è solo colpa di Profumo.

ARIDATECE LA CASSA DI RISPARMIO DI VR-VI-BL-AN !!!!

1- TEMA.

Erano partiti, i Grandi Banchieri Oligopolisti di Austria, Italia e Svezia in testa, alla conquista dei confini est dell’Impero Europeo. Si sono fatti concorrenza oligopolistica della peggior specie  a botte di credito facile: E  FU SUBCRIME-2, quello tutto pan-europeo. Effetto Frontiera Far East Europe.
Noi lo sapevamo da anni come andava a finire, sia all’Est che nelle Banche Vetero-Fordiste e Ribollite dell’Ovest (quelle che hanno legato a quel sasso che rotola  il loro Destino), e:
1) l’incoscienza di Mr. Profumo ci ha sempre fatto tanta tenerezza (una volta ho provato  anche a dirglielo, eravamo in Assindustria a Vicenza, ma lui non mi ha capito ed ha tirato dritto);
2) l’allegria con cui TUTTA l’Europa sta precipitando nel burrone, insieme sapendolo e senza  saperlo, è molto Pirandelliana. La Merkel sta per essere sbalzata di sella solo perché c’è la crisi (il VERO motivo per cui Mc Cain non ha fermato Obama) e si comporta di conseguenza (decidendo le cose  pro domo sua). Non c’è un solo uomo politico in tutta Europa, che pensi all’Europa. NON UNO SOLO: se ora affonda, ed era comunque inevitabile date le premesse, se lo merita.
Come facevamo a saperlo?  Elementare, Engels. Da una traccia d’indagine nei racconti ironici  e divertiti di Marx, specie nelle corrispondenze con Engels sul Tribune (più vive dei suoi Ricardismi teorici, che spesso sbagliano premesse e conclusioni): di  volta in volta, Frontiere  alimentano i cicli espansivi.

Ed il sistema  più instabile che fu mai creato, funambolizza così la sua lunga durata.