Cavaliere Dimezzato e Tremonti affondano l’Italia

L’ITALIA POTREBBE USCIRE DALLA CRISI ECONOMICA SOLO CON UN eventuale IMPEACHMENT DI BERLUSCONI E TREMONTI.

L’Italia e’ rimasto l’unico paese industriale in crisi a  non avere alcun piano di sostegno per l’economia reale, Mean Street. E così sarà per tutta la severissima recessione 2008-2010: nel grande paese più in ritardo d’Europa, e l’unico nell’OECD a produttività cronicamente stagnante, la recessione sarà tremenda, sia per famiglie che imprese. Si salveranno solo alcune banche, pur pagando pegno.

L’errore concettuale di Tremonti e’ stato quello di aver fatto una Finanziaria di tagli generalizzati e generici della spesa che moltiplicano e premiano gli sprechi, perche’ rimandano alle calende greche (come hanno fatto quasi tutti i Governi precedenti, di sinistra e destra: Tremonti ha già governato un tot) una riforma della PA.

Vi e’ una  continuità di governi irresponsabili che calpestano gli interessi delle prossime generazioni: da Craxi della Milano da bere degli anni ’80, al suo degno erede, il Cavaliere Dimezzato (che ad ogni conferenza stampa, anche ieri con Lula, ribadisce che Barack Obama e’ ab-Bronxato). Il risultato accumulato e’ un debito pubblico superiore al PIL, che risale ad ogni governo di destra, ed oggi ci costa uno spread dell’ 1,2% sui titoli di Stato tedeschi, corrispondente ad una aspettativa realistica (il 15% nel prossimo decennio) di possibile default,  fallimento dell’Italia come l’Argentina.

Evitando deliberatamente ogni manovra strutturale sulle entrate, le evasioni e le uscite pubbliche (e blaterando di federalismo sprecone !!!), questo governo lascia il Paese senza risorse per un deficit-spending Keynesiano,  che e’ la linea perseguita da tutti, dalla Cina agli USA.

Cosa farà la magnifica coppia nei prossimi mesi?

1. già fatto: garanzia alle banche – ma bisogna vedere come farebbero a salvare davvero  una grossa banca

2. imprese: solo qui c’e’ trippa per gatti – entro Natale vi sarà un grosso trasferimento fiscale

3. famiglie: hanno sprecato €2.4 bn togliendo l’ICI ai ceti abbienti – ora L’ITALIA E’ L’UNICO PAESE AL MONDO A  NON SOSTENERE I CONSUMI; poche briciole senza effetto, niente de-tassazione della 13.ma

4. spesa pubblica: colpisce a morte le PMI pagando i fornitori a 12-24 mesi anche in questo momento di credito inaridito; nessuna riqualificazione volta a mantenere i livelli di servizio aumentando l’efficienza; le pochissime risorse disponibili andranno ad opere pubbliche utili ed inutili. Il simbolo del Cavaliere-pensiero e’ l’inutilità assoluta ed il danno emergente di un Ponte sullo Stretto dei Terremoti.

5. fallimenti: Alitalia e Tirrenia continuano ad essere macchine mangia-soldi pubblici, senza via d’uscita in vista. Alitalia non decolla,  non ha ancora un partner straniero, e costerà all’erario alcuni miliardi di € in più della soluzione Prodi-Air France. Tirrenia verrà privatizzata confermando l’AD che l’ha portata in deficit cronico dopo 24 anni di malgoverno.

Advertisements
Published in: on November 12, 2008 at 8:58 am  Comments (1)  
Tags: , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://enzofabioarcangeli.wordpress.com/2008/11/12/cavaliere-dimezzato-e-tremonti-affondano-litalia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLeave a comment

  1. Codeste cose scritte sono pura immondezia intellettuale, peggiore di quella, di cui il cavaliere dimezzato si é dovuto fare carico a Napoli.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: