Vince l’abbronzato, il mondo si meticcia ma le Borse potrebbero sparire lunedi 17 novembre

dancing-with-the-stars

best cartoon: St. Barack, by Peter Brookes (The Times)

Please note the tiny  GWB in the cartoon. © Peter Brooks

http://www.timesonline.co.uk/multimedia/archive/00426/cartoon-385_426913a.jpg

0811_st-barack

 

 

BREAKING ALARM.

SHALL FINANCIAL MARKETS COLLAPSE ON BLACK MONDAY NOV. 17?

Why? Because for 10 weeks ahead Bush and Paulson are still in charge, and the Saturday 15 Nov. G20 useless meeting will reveal to the world that its leaders have no idea about how to deal with a collapsing economy.

This prophecy and alert is based on the ft paper by Aslund:

http://www.rgemonitor.com/globalmacro-monitor/254293/it_can_be_worse_than_the_great_depression

 

Foto sopra. La  migliore immagine della campagna elettorale, che spopola su iPhone:    http://www.iphonesavior.com/2008/10/america-loves-obama-and-palin-dancing-with-the-stars-on-iphone.html. The original “Dancing With The Stars” photo was skillfully remixed by a Tampa Bay graphic designer named Martin Rice. ©

UNO SGUARDO ALLA G-MAIL DI BARACK (source: The Onion) – clicca sulle immagini per leggerle

obama_inbox_redo2_1obama_inbox_redo2_zoom

 

Perche’  la classe media ed il popolo  non  hanno votato Mc Cain?  http://www.youtube.com/watch?v=wc4qPjOWs68&feature=related  

In questo post:

Ridere e piangere: le battute, ed il possibile crollo verticale dei mercati il lunedi 17 novembre.

ALLARME ROSSO: – 8 giorni alla fine del Capitale Finanziario? il 17 porta sfiga

Prima ridiamo.

2 umorismi a confronto:

MONGREL versus TAN.

ovvero: che fine ha fatto l’altra metà del cervello del Cavalier CCD?

 

1. AUTO-IRONIA: LA CLASSE NON E’ ACQUA. Obama e’ criticato per la sua seriosità, ed allora nella sua prima press conference (solo Kennedy la diede a 2 gg. dalla chiusura dei seggi), all’uscita dal summit con 17 esperti sulla crisi economica, ha tagliato l’aria – sollecitato da una giornalista che aveva  il braccio ingessato per essere stata travolta dalla folla al Grant Park di Chicago, la notte magica del 4 novembre di “All thing is possible in America“-  con il “key issue”: Che cane portare alla Casa Bianca,  ormai  promesso solennemente alle bimbe la notte magica?

“Se prendiamo uno di strada, sarà un MONGREL (bastardino, meticcio) come me …”

2. O “Suntanned”, come l’ha definito – senza possibilità di smentirsi stavolta – in press conference dai suoi amici comunisti a Mosca, il CCDCavaliere dal Cervello Dimezzato (variazione su Italo Calvino); in qualsiasi democrazia occidentale (e l’Italia non lo e’ che dimezzata), un Premier sarebbe obbligato, con procedura costituzionale d’urgenza, alle dimissioni dopo una tale N.ma prova di QI dimezzato e razzismo automatico, inconscio, sub-culturale. 

Il ducetto bassetto, operaio e col riportino

ci fa rivalutare quello doc: basso, contadino e pelato. Se non avessimo speranza, CI VERGOGNEREMMO UN PO’ DI ESSERE ITALIANI, come le centinaia di italiani ed italo-americani che hanno commentato in tal senso gli articoli sul CCD del NYT e del britannico The Times. Comunque siamo davvero alpini, svizzeri, “di un’altra razza” noi: non abbiamo nulla a che spartire con questo squallore padano, eredità marcia della “Milano da bere” che ha raddoppiato il debito pubblico in Italia negli anni ’80, fregando le prossime 5 generazioni. http://thecaucus.blogs.nytimes.com/2008/11/06/berlusconi-under-fire-for-obama-joke/

 

Per l’analisi della novità di una campagna elettorale da manuale, già entrata nella Storia (una combinazione unica, merito di David Axelrod, di messaggio chiaro e partecipazione dal basso senza precedenti), i risultati elettorali US e la cronaca della Transizione: GOTO (prossimamente) http://arcapedia.files.wordpress.com il blog associato a questo economico, che tratta invece i temi di scienze sociali e politiche. Ora viene il preannuncio di una possibile catastrofe, un Black Monday da Borse sospese per eccesso di crolli generalizzati.

crozza's_dollarCROLLANO LE BORSE LUNEDI 17 NOVEMBRE?

Sulla emergenza economica, la prima Press Conference di Obama da Chicago dice che (a fianco i nostri commenti):

 

1. Lui e’ pronto ad essere Commander in Chief dal 20 gennaio, ma prima no (per questo ha declinato l’invito di Bush al G 20 del 15 novembre). Bush se la deve vedere intanto col Congresso dove partono ora 2 provvedimenti fiscali di emergenza.

COMMENTO: Il problema e’ che 10 settimane sono lunghissime in questa crisi accorciata dai media del Global Village. Nel mezzo c’e’ una trappola mortale.

 

2. La sua priorità (l’ha sempre detto, l’uomo e’ coerente): il BAILOUT della classe media, inoltre ha parlato molto del settore dell’auto: ci sarà – sottinteso – un bailout di Detroit ma da posizioni di forza, imponendo delle condizioni sociali alle 3 big che altrimenti non arrivano a Natale.

Mettiamoci le pezze ma ricordiamoci: il PROBLEMA BASE  RESTA (la globalizzazione capitalistica ed anti-popolare): nell’epoca dell’Esercito di RIserva di 1,5  miliardi di contadini poveri Chindiani, se a Detroit non si spazza via il sindacato, si esce dal mercato. QUESTO MONDO A VALORI ROVESCIATI, VA BUTTATO GIU’ A SPALLATE, mentre se ne costruisce un altro. Ovviamente, Obama e’  un moderato e non lo farà  sua sponte.

 

 L’incertezza ora si concentra su un eventuale PRECIPIZIO FINANZAIRIO DI QUI A FINE GENNAIO. Secondo Aslund (sul ft, ripreso da rge), la stupidità di Bush (a gara col Cavaliere Dimezzato, ma ahime’ con maggiori responsabilità), e la sceneggiata del finto G20 (cui Obama giustamente non si presta, per separare le responsabilità dinanzi alla Storia), possono innescare il CROLLO FINALE, o quasi finale dei MM.FF.   Il redde rationem: alla faccia degli ottimisti di maniera. Goldman Sachs dice che sia il momento di  comprare a Milano, essendo il price\earning ad 8. Come abbiamo commentato a lezione, se gli earnings nel 2009 si dimezzeranno soltanto (un’ipotesi ultra-  OTTIMISTICA), ecco che il vero p\e ratio di Piazza Affari e’ pari a 16. E chi compra più?

It Can Be Worse than the Great Depression

http://www.rgemonitor.com/globalmacro-monitor/254293/it_can_be_worse_than_the_great_depression Anders Aslund | Nov 7, 2008 

Everybody from Milton Friedman to John Kenneth Galbraith has criticized the Federal Reserve and US President Herbert Hoover for their policies during the Depression, but at least they were policymakers and stood for principles. As if to illustrate their impotence, President George W. Bush is assembling the political leaders of the group of 20 large countries for a photo opportunity in Washington on November 15. Their failure to come up with anything but vanity could unleash untold financial panic.
Se il Capitale Finanziario in disfatta dovesse doppiare il Capo del Black Monday 17, resterebbe nella tempesta sino al 20 gennaio ed oltre. La parola al nostro vate, Roudini:
However, Obama will inherit and economic and financial mess worse than anything the U.S. has faced in decades: the most severe recession in 50 years; the worst financial and banking crisis since the Great Depression; a ballooning fiscal deficit that may be as high as a trillion dollar in 2009 and 2010; a huge current account deficit; a financial system that is in a severe crisis and where deleveraging is still occurring at a very rapid pace, thus causing a worsening of the credit crunch; a household sector where millions of households are insolvent, into negative equity territory and on the verge of losing their homes; a serious risk of deflation as the slack in goods, labor and commodity markets becomes deeper; the risk that we will end in a deflationary liquidity trap as the Fed is fast approaching the zero-bound constraint for the Fed Funds rate; the risk of a severe debt deflation as the real value of nominal liabilities will rise given price deflation while the value of financial assets is still plunging. This is the bitter gift that the Bush administration has bequeathed to Obama and the Democrats.



Advertisements

The URI to TrackBack this entry is: https://enzofabioarcangeli.wordpress.com/2008/11/07/vince-labbronzato/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: